Che cos'è l'ortodonzia e quando serve

L’ortodonzia rappresenta una branca dell’odontoiatria che si pone l’obiettivo di correggere la posizione dei denti e le correlate maloccusioni e sovraffolamenti dentali. 
Dal momento che il disallineamento della dentatura può rendere difficoltosa la quotidiana igiene dentale e comportare problemi posturali e di equilibrio, l’ortodonzia non rappresenta solo uno strumento estetico ma permette di risolvere problemi legati all’intero stato di salute del nostro corpo.
Non esiste un’età precisa per ricorrere all’ortodonzia. Ad ogni modo è consigliato rivolgersi all’ortodontista dai 12-14 anni o anche in età adulta tenendo in considerazione che i trattamenti garantiranno ugualmente ottimi risultati ma con tempistiche differenti dal momento che la mobilità dentale risulta ridotta.

Di cosa si occupa l'ortodontista?

L’ortodontista (e non “ortodonzista”) è un medico specializzato nel trattamento di condizioni come malocclusioni, sovraffolamento e denti storti. Pertanto, l’ortodontista aiuta il paziente ad ottenere un allineamento ottimale della dentatura tramite l’utilizzo e applicazione di apparecchi dentali mobili o fissi.

I denti storti sono una questione estetica o di salute?

I denti storti possono causare disagio a livello estetico, impedendo di sorridere senza imbarazzo. Il disallineamento dei denti, però,  non causa solo problemi estetici ma può rendere difficoltosa la quotidiana pulizia dei denti e comportare disturbi che si estendono a tutto il corpo.
Denti e salute, pertanto, sono due termini strettamente legati tra di loro. Problemi di igiene orale possono causare malattie cardiovascolari. Infatti, i batteri presenti nel cavo orale possono dare luogo a infezioni e patologie legate al cuore, veicolate dal sangue. 
Inoltre, esiste una correlazione tra problemi legati alle gengive e il diabete. La parodontite può ostacolare il monitoraggio della glicemia nei pazienti diabetici che a loro volta risultano più inclini a sviluppare malattie parodontali.

È altrettanto dimostrato che le malocclusioni dentali siano una delle possibili cause di patologie come scoliosi, cifosi, mal di testa, mal di schiena e bruxismo.
Infine, una dentatura non allineata porta a sviluppare disturbi psicologici, dovuti a disagio e insicurezze estetiche.

Working process. Professional dentist using tools while examining patients mouth cavity

Ortodonzia fissa, mobile e trasparente.

Esistono differenti tipologie di apparecchi dentali che aiutano a correggere i denti storti, le malocclusioni e il sovraffolamento. Ogni tipo di apparecchio ortodontico presenta differenti funzionalità, vantaggi e svantaggi da analizzare e visionare insieme al dentista. Nello specifico i principali tipi di apparecchi sono: 

ortodonzia fissa: rappresenta il dispositivo più utilizzato e permette di correggere l’allineamento dei denti tramite l’applicazione di placchette collegate tra loro attraverso del filo metallico.

ortodonzia mobile: si tratta di un apparecchio rimovibile indicato per correggere piccoli spostamenti dei denti o da utilizzare in preparazione all’apparecchio fisso o per espandere il palato. 

ortodonzia trasparente: Consiste in mascherine trasparenti grazie alle quali è possibile allineare i denti in modo graduale e delicato. Utile, inoltre, per curare il bruxismo. Questa tipologia di apparecchio risulta essere, in adulti e bambini,  più facile da utilizzare, più confortevole e meno invasiva rispetto a quella tradizionale.

A che età fare un trattamento ortodontico?

La caduta degli ultimi denti da latte, intorno ai 12-14 anni, rappresenta il momento migliore per effettuare la prima visita dal dentista dal momento che i denti definitivi sono spuntati e lo sviluppo maxillo-facciale è in fase di completamento. L’ortodonzia negli adulti è possibile ma prevede tempi più lunghi dovuti alla ridotta mobilità dentale.

Odontoiatria CDS

Quanto dura un trattamento ortodontico?

La durata di un trattamento ortodontico è difficile da definire in modo assoluto. Infatti, può variare dalla tipologia di apparecchio utilizzata e dal singolo caso clinico. 

Indicativamente per chi intraprende un percorso di ortodonzia fissa i tempi previsti sono di circa 4-5 anni, mentre per l’ortodonzia trasparente è possibile vedere i primi risultati già dopo circa 6 mesi

Ogni paziente può rispondere al trattamento ortodontico in maniera diversa, e per questo motivo è sempre importante valutare l’evoluzione del percorso nel corso del tempo con lo specialista.

L'ortodonzia in CDS

Presso i centri CDS in Liguria e Piemonte è possibile, sia in età infantile che adulta, intraprendere differenti percorsi odontoiatrici con specialisti altamente qualificati e tecnologie di ultima generazione. Nelle nostre sedi, infatti, potrai valutare lo stato generale della tua dentatura e, grazie allo Scanner Intraorale, vedere in tempo reale l’evoluzione del tuo sorriso pre e post trattamento. 

CDS si impegna ogni giorno a garantire un’assistenza sanitaria di alta qualità in ogni fase del percorso di cura, mettendo i pazienti nelle migliori condizioni con ambienti accoglienti e moderni.

Cosa prevede il percorso in struttura?

Presso i centri odontoiatrici CDS di Liguria e Piemonte è possibile intraprendere percorsi di ortodonzia con specialisti altamente qualificati e tecnologie di ultima generazione. Nelle nostre sedi, infatti, potrai valutare lo stato generale della tua dentatura e, grazie allo Scanner Intraorale, vedere in tempo reale l’evoluzione del tuo sorriso pre e post trattamento. Nello specifico il percorso prevede:

Visita specialistica* e check-up digitale: è necessario effettuare una visita con l’ortodontista al fine di valutare lo stato di salute del tuo sorriso. Con l’ausilio dello Scanner Intraorale, in modo poco invasivo e veloce, lo specialista valuterà il tuo quadro clinico, effettuando una scansione tridimensionale della dentatura per individuare il percorso terapeutico migliore per le tue esigenze.

Individuazione del piano di cura: in base alle valutazioni dello specialista e al tuo quadro clinico, ti sarà proposto il percorso migliore per tornare a sorridere.

Avvio del percorso di ortodonzia: una volta deciso insieme allo specialista la soluzione migliore per il singolo caso clinico, inizierà il percorso e l’applicazione dell’apparecchio scelto. 

Controlli periodici: durante il trattamento sono previste visite programmate per valutare lo stato di avanzamento del percorso e l’evoluzione del movimento dei tuoi denti.

FAQ

  • Quanti tipi di apparecchi per i denti esistono?

    Esistono 3 principali tipologie di trattamenti ortodontici: apparecchio fisso, mobile e trasparente.

  • Che differenza c’è tra odontoiatra e ortodontista?

    L’odontoiatra (o dentista) procede alla diagnosi e cura delle principali patologie dei denti, mentre l’ortodontista si occupa di risolvere problematiche legate all’allineamento dei denti.

  • A quale età fare un trattamento ortodontico?

    La caduta degli ultimi denti da latte, intorno ai 12-14 anni, rappresenta il momento migliore per intraprendere un percorso ortodontico dal momento che i denti definitivi sono spuntati e lo sviluppo maxillo-facciale è in fase di completamento. L’ortodonzia in età adulta è possibile ma prevede tempi più lunghi dovuti alla ridotta mobilità dentale.

  • Quanto è rischioso un intervento di chirurgia refrattiva?

    La chirurgia refrattiva è generalmente considerata sicura e efficace per molti pazienti, ma come qualsiasi intervento chirurgico, può comportare alcuni rischi e potenziali complicazioni.È importante sottolineare che la maggior parte dei pazienti sperimenta una correzione visiva positiva e un recupero senza complicazioni dopo la chirurgia refrattiva. Tuttavia, è fondamentale discutere in dettaglio i rischi e i benefici dell’intervento con il proprio medico oftalmologo e seguire attentamente le indicazioni post-operatorie per minimizzare il rischio di complicazioni e massimizzare i risultati.

  • Come posso pagare?

    Per prenderti cura del tuo sorriso nelle strutture CDS potrai fare affidamento su differenti modalità di pagamento. Oltre a quelle in contanti e con pagamento con carta di credito e debito, potrai intraprendere anche differenti soluzioni di finanziamento.

  • Come prenotare un appuntamento?

    Per prenderti cura del tuo sorriso nelle strutture CDS potrai fare affidamento su differenti modalità di pagamento. Oltre a quelle in contanti e con pagamento con carta di credito e debito, potrai intraprendere anche differenti soluzioni di finanziamento.